logo ert fvg
logo ert fvg
banner stagione teatrale
PROSA
PROSA
Suite in forma di rosa
Rassegna SERES DI MAJ

Quattro suggestioni in forma di suite dalla musica di Pier Paolo Pasolini
Suite furlana - Suite romana - Suite corsara - Suite quarta: Coròt

drammaturgia di Massimo Somaglino
da testi di Pina Kalz, Pier Paolo Pasolini, Silvana Mauri
arrangiamenti e improvvisazioni musicali di Vittorio Vella e Mariano Bulligan
armonizzazioni vocali di Claudia Grimaz
consulenza ai testi Angela Felice

con
Mariano Bulligan, violoncello
Claudia Grimaz, voce
Nicoletta Oscuro, voce
Massimo Somaglino, voce
Vittorio Vella, tastiere, chitarra, fisarmonica

produzione TEATRO CLUB UDINE

Sulla traccia del materiale musicale con cui Pier Paolo Pasolini è venuto in contatto nella sua esperienza artistica e intellettuale, il lavoro ripercorre quattro momenti storici e poetici della vita del poeta. Sono quattro suite conchiuse e distinte tra loro, realizzate come vere e proprie “nuove composizioni” ispirate da contaminazioni anche inconsuete tra canti, frammenti di scrittura originale, documenti, cronache d’epoca ed altro materiale di evocazione “pasoliniana”.

 

La “forma” del lavoro si connota come ideale prosecuzione del lavoro precedente realizzato dal medesimo gruppo di artisti, Achtung banditi!, che nel 2005 ha celebrato i 60 anni della Liberazione con un “Concerto teatrale per la Resistenza”, trasformato poi in un cd musicale.

La “novità” è data da una ricerca più approfondita nella musica di rimando classico. La scelta della suite infatti trae spunto dall’innovazione che Johann Sebastian Bach (musicista prediletto da Pasolini) apportò a questa forma musicale, conferendole unità interiore, legando i pezzi che la componevano in un uniforme piano tonale mediante affinità espressive e rispondenze melodiche.

Il risultato è perciò un viaggio per temi e movimenti, in cui la sensibilità del poeta e il pensiero del polemista si intrecciano con le suggestioni del pastiche, tra musica colta, canti popolari, ritmi jazz e brevi monologhi originali.

 

Un recital per restituire con voci e suoni il laboratorio magmatico di un artista irripetibile e irripetuto che, negli anni Settanta, sognava di ritirarsi nella torre di Chia nel
viterbese e lì dedicarsi alla musica, “l’unica azione espressiva forse, alta, e indefinibile come le azioni della realtà”.

Intero: 10 euro
Ridotto abbonati stagione teatrale: 8 euro
Giovani: 5 euro
DATE
29 aprile 2016
20.45
Artegna, Teatro Lavaroni
DATE
29 aprile 2016
20.45
Artegna, Teatro Lavaroni
ENTE REGIONALE TEATRALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA - Via Marco Volpe 13, 33100 Udine
tel. +39 0432 224211 - fax: 0432.204882
mail info@ertfvg.it - Posta elettronica certificata: amministrazione.ertfvg@pec.it
P.IVA: 01007480302