logo ert fvg
logo ert fvg
banner stagione teatrale
MUSICA
MUSICA
Beautiful that way
musiche da film ma non solo
musiche di Kentaro Sato, Nicola Piovani, Eric Whitacre, John Williams, Vangelis, Leonard Cohen, Giovanni Sollima, Hans Zimmer, Remo Anzovino, Luca Ciut, Vangelis
con il Coro Polifonico di Ruda
Ferdinando Musutto pianoforte
Gabriele Rampogna percussioni
Antonio Mericis violoncello
direttore Fabiana Noro

produzione: Coro Polifonico di Ruda

Il Coro Polifonico di Ruda diretto da Fabiana Noro presenta un intrigante percorso artistico tra la musica da film e le più belle pagine di musica sacra per coro maschile.

La scelta di un repertorio internazionale, eterogeneo e nuovo, in quanto costituito da opere fortemente attuali, rientra tra le lungimiranti scelte della direttrice Fabiana Noro alla guida della compagine di Ruda, nell’intento di rendere manifesto il Coro non solo nelle sue funzioni di custode e promotore della coralità attraverso i grandi autori del passato e il canto della tradizione – di cui il Polifonico è interprete altamente riconosciuto in tutto il mondo -, ma anche e sempre più convintamente nell’intenzione di fare dell’orchestra di voci rudese,  il nerbo divulgatore e sostenitore della nuova musica, quella che si crea e si manifesta nel vivere quotidiano. Musica alta, che coniuga storia, tradizione compositiva e nuove formule e forme d’espressività vocale, per canti in varie lingue: latino, italiano, inglese. Tutte lingue vive grazie anche alla musica, compresa la lingua dell’antica Roma che rivive in giovani autori come il giapponese Kentaro Sato, con il canto iniziatico del risveglio che apre il concerto, e l’americano Eric Whitacre con uno dei suoi brani più conosciuti, anch’esso a cappella, nella volontà di mettere in sintonia gli usi linguistici del passato con le tendenze compositive e interpretative di oggi.

Gli autori italiani in programma, intervallati dalla sublime e ambigua preghiera “Halleluia” di Cohen, “Double trouble” di Williams dal colossal fantasy “Harry Potter” e “1492. Conquest of Paradise” di Vangelis dall’omonimo film e The gladiator di Hans Zimmer (1957), compongono di un quartetto di compositori, due dei quali friulani, sicuramente degni di grandi attenzioni. Di Giovanni Sollima il Coro Polifonico di Ruda eseguirà due brani tratti dalla suite “Canti Rocciosi” di cui è riconosciuto interprete, tra il dialetto di Polizzi in “Madonie” e “Guerra”, liberamente ispirato dal romanzo “Addio alle armi” di Hemingway. Di Nicola Piovani canterà una tra le sue canzoni più celebri, qui in forma corale, tratta dal film pluripremiato “La vita è bella” di Benigni. Del pordenonese Remo Anzovino verrà eseguito il canto della tragedia: “9 ottobre 1963. Suite for Vajont”. Un brano struggente a memoria delle vittime del disastro che cinquantasei anni fa colpì la valle di Erto e Casso in Friuli. Del triestino Luca Ciut, il Coro diretto da Fabiana Noro interpreterà il brano omonimo che è il leitmotiv del film “Resina” di Renzo Carbonera, ispirato dalla storia del Polifonico di Ruda, per una pellicola che si è meritata la finale al prestigioso concorso cinematografico Globo d’Oro 2019.

Contasti sonori e concordanze di suoni che trovano soluzione di continuità in quest’antologia corale contemporanea, dal grande impatto estetico ed emotivo, per un’esperienza che il Coro Polifonico ha raccolto nell’ultimo suo album dal titolo “Riflessi”, dove il presente della musica s’impreziosisce del passato e si fa autore del futuro.

 Alessio Screm

 

Il Coro Polifonico di Ruda

Fondato nel 1945, da sempre coro a voci pari maschili, il Polifonico di Ruda ha cantato in tutto il mondo con concerti di prestigio in Russia, America del Nord e del Sud, Asia ed Europa. Custode della tradizione musicale friulana, l’Italian male choir collabora con le principali orchestre italiane per particolari progetti sinfonico-corali e pubblica la collana Organi e tradizioni organarie in Friuli Venezia Giulia. Ha all’attivo una ventina di album e vanta la partecipazione ad importanti trasmissioni televisive.

PROGRAMMA
Expergisci, Kentaro Sato (1981)

Madonie da Canti rocciosi, Giovanni Sollima (1962), adattamento di Ferdinando Mussutto

Hallelujah, Leonard Cohen (1934-2016), arrangiamento di Alessandro Cadario

Double trouble, John Williams (1932)

Lux aurumque, Eric Whitacre (1970)

The gladiator, Hans Zimmer (1957), arrangiamneto di Ferdinando Mussutto

Beautiful that way, Nicola Piovani (1946), arrangiamento di Alessandro Cadario

9 ottobre 1963, Suite for Vajont, Remo Anzovino (1976)

Resina, Luca Ciut (1977)

1492 Conquest of paradise, Vangelis (1943), arrangiamento di Valter Sivilotti

Guerra da Canti rocciosi, Giovanni Sollima (1962), adattamento Ferdinando Mussutto

FUORI ABBONAMENTO
DATE
8 febbraio 2020
20.45
Grado
DATE
8 febbraio 2020
20.45
Grado
ENTE REGIONALE TEATRALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA - Via Marco Volpe 13, 33100 Udine
tel. +39 0432 224211 - fax: 0432.204882
mail info@ertfvg.it - Posta elettronica certificata: amministrazione.ertfvg@pec.it
P.IVA: 01007480302